venerdì 16 giugno 2017

Avere una musica in testa #2

Riesumo questa serie, iniziata e conclusa con un unico post nel gennaio 2011, innanzitutto perché capita spesso di avere una musica che ti si innesta nel cervello e non se ne va e poi perché il blog langue e per non farlo morire di morte naturale forse è meglio che scriva qualche cazzata ogni tanto.


Raouuuuuuuuuuuuuul
Raouuuuuuuuuuuuuul
Raoul and the Kings of Spain

Ogni tanto mi ritornano addosso, i Tears for Fears, e io mi lascio andare con piacere.

"Raoul and the Kings of Spain" (1995) è il secondo album dei TFF senza Curt Smith: in pratica è come se fossero i primi due album solo di Roland Orzabal (il primo è "Elemental", 1993) che hanno precededuto il suo "vero" album solo "Tomcats Screaming Outside" (2001).
Entrambi gli album hanno ricevuto ben pochi complimenti dalla critica ma, per un motivo o per l'altro, io sono piuttosto affezionato a tutti e due.

Smith e Orzabal, successivamente, si sono riuniti per fare un nuovo discreto album ("Everybody Loves a Happy Ending", 2004) e io mi aspetto sempre che, prima o poi, tirino fuori qualche altra sorpresa.

Intanto, da ieri, mi si è piazzata in testa questa. 




When the seventh of the seventh son
Comes along and breaks the chains
Raoul, Raoul, Raoul and The Kings of Spain

Making it plain, making it sane
To turn this loss into a gain 
Raoul, Raoul, Raoul and The Kings of Spain
Raoul, Raoul, Raoul and The Kings of Spain

Did you know your father was an island
Did you know your mother was the sea
Can we ever hope to seek asylum
From the bounds of fate and family

When the seventh of the seventh son
Comes along and breaks the chains
Raoul, Raoul, Raoul and The Kings of Spain

Making it plain, making it sane
To turn this loss into a gain
Raoul, Raoul, Raoul and The Kings of Spain
Raoul, Raoul, Raoul and The Kings of Spain

Did you know all mothers come from heaven
Did you know all fathers come from hell
That is why they're at sixes and seven
That is why their marriage isn't well

When the seventh of the seventh son
Comes along and breaks the chains
Raoul, Raoul, Raoul and The Kings of Spain

Making it plain, making it sane
To turn this loss into a gain
Raoul, Raoul, Raoul and The Kings of Spain

Raoul, Raoul, Raoul and The Kings of Spain


Roland Orzabal mi è sempre stato particolarmente simpatico, lo considero un ottimo autore in ambito rock/pop, e l'ho apprezzato ancora di più quando ho scoperto essere il produttore del primo album internazionale di Emiliana Torrini ("Love in the Time of Science", 1999). E voi sapete quanto io ami la Torrini.

Ma intanto ho in testa questa...

Raouuuuuuuuuuuuuul
Raouuuuuuuuuuuuuul
Raoul and the Kings of Spain